L’innocente Festa del papà deriva dai dissoluti Baccanali?

Baccanali festa del papà
Mar17

L’innocente Festa del papà deriva dai dissoluti Baccanali?

Dai Baccanali, antiche celebrazioni romane dedicate al culto di Bacco il 17 marzo, al moderno giorno dedicato a San Giuseppe, Festa del papà, il 19 marzo

Come ha fatto il culto orgiastico dei Baccanali, che si teneva nell’antica Roma, a convertirsi ai giorni nostri nella Festa del papà?

Fino al 500 aC, il 17 marzo, gli antichi romani erano soliti festeggiare la divinità di Bacco imitando le orge dei greci che erano incluse nei riti dionisiaci. Queste celebrazioni erano dedicate a Silinus, il dio del grano, e Bacco, il dio del vino, della libertà, dell’intossicazione e dell’estasi. I Baccanali si tenevano nella più assoluta riservatezza ed erano avvolti nel mistero.

Sembravano essere stati accettati bene ed erano anche ben organizzati, soprattutto nel centro e sud d’Italia. I Baccanali erano quasi certamente associati al culto romano di Liber Pater (“Il Padre della libertà”) divino patrono dei diritti e delle libertà della plebe.

Questi era il dio corrispondente a Dioniso e Bacco, entrambi chiamati a volte eleutherios (coloro che liberano).

La legislazione del Senato tentò di riformare i Baccanali nel 186 aC per controllarne le dimensioni, l’organizzazione e gli adepti, introducendo la possibilità della pena di morte. I riti Bacchici riformati potrebbero essere stati uniti alle celebrazioni Liberalia. Dall’epoca tardo-repubblicana in avanti, Bacco, Liber e Dioniso finirono per diventare intercambiabili.

In Italia il 19 marzo è il giorno dedicato a San Giuseppe, Festa del papà. Soprattutto nel sud, il giorno di San Giuseppe è celebrato con le celebri Zeppole di San Giuseppe, frittelle ripiene di crema pasticcera.

Durante i Baccanali gli antichi romani consumavano grandi quantità di vino e frittelle di farina di grano. Non c’è da meravigliarsi che il giorno di San Giuseppe oggi includa quei costumi. Vuoi provare la nostra ricetta super facile per fare delle buonissime Zeppole di San Giuseppe? Guarda qui!

Lascia un commento

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>